Gallinas

Buonasera,

Oggi vi racconto una storia… una storia che riguarda in primis le mie amiche, ma anche tutte le donne che abbiano a che fare con me (parenti, conoscenti, colleghe)… e che credo onestamente possa estendersi a TUTTE le donne. Spero di non urtare la sensibilità di nessuna, perché lo dico in senso affettuoso. E’ che parlando in tutta sincerità, cosa che devo fare perché sono fatta così, tutte le donne sono galline… chi più chi meno, tutte hanno nella propria indole un livello di gallinaggine che all’occorrenza tirano fuori. E questa non è assolutamente una critica, bensì un mero dato di fatto. Tutte, tranne me!

Ahahahaahah… Immagino che chi non mi conosce, ora potrà pensare che io mi voglia tirare fuori da questo appellativo, perché magari mi senta superiore. Niente di più lontano dalla realtà. L’essere gallina (e attenzione a non confondere gallina con oca!) rientra nell’essere donna. Il saper essere gallina quando necessario è un escamotage, un’arma a disposizione delle donne, e in quanto tale deve essere utilizzata.

Ora non tiriamo in ballo discorsi femministi né maschilisti. Qui non c’entrano. Io sono per l’uguaglianza e la parità dei generi, in termini di diritti e di trattamento. Ma oggettivamente uomo e donna sono diversi: la donna può fare la gallina, l’uomo al massimo può fare il gallo… e magari ce ne fossero…

Tornando alle galline, le puoi vedere durante una serata tra amiche quando, nel bel mezzo di una chiacchierata, vedi una di loro irrigidire la schiena, iniziare a toccarsi i capelli, cambiare il tono della voce, e muovere sinuosamente il viso, tanto che tu pensi «deve aver mischiato un Brufen 600 con la vodka del cocktail», e invece ti giri e vedi un lui qualsiasi, il gallo della situazione, che sta passando e capisci che non c’è da preoccuparsi, perché in quel momento l’amica in questione non sta facendo altro che LA GALLINA!!!

Ma non solo. Puoi fare la gallina in molti altri contesti… anche, ad esempio, mentre guidi semplicemente sorridendo ad un automobilista per far sì che ti faccia immettere nella corsia… E garantisco che funziona!! Come dicevo, è un’arma e va sfruttata!

Ohhhh… e che liberazione poterlo condividere!

Inizialmente, quando qualche anno fa iniziai ad utilizzare questo appellativo, nessuna mi capiva… quasi si offendevano. Oggi, hanno assimilato il termine e hanno capito che avevo ragione. Oggi, quando capita una situazione come quella narrata, non c’è neanche più bisogno che io glielo dica: dopo che il gallo è passato sono loro che mi guardano e ridendo confessano di aver fatto le galline. Oggi ne sono consapevoli.

Quando ho detto che lo sono tutte tranne me, è perché in effetti io non riesco molto a farla… sporadicamente esce fuori appena l’ombra della gallina che è in me e questo non mi piace, non è sufficiente. E non mi piace perché è legato all’accettazione di me stessa, al non sentirmi figa abbastanza!

Quindi un altro obiettivo che voglio raggiungere durante questo percorso verso l’accettazione completa è quello di imparare a lasciar spazio alla gallina che è in me 😀 … perché questo sarebbe l’anticamera dell’aver anche imparato a riconoscere quanto io sia figa… così come sono!

Ovviamente vi farò sapere come evolverà questa mia ovipara-trasformazione, galline mie belle!!!! 🙂 🙂 🙂

Con sincero affetto…

Elena, una curvy!gallina-ok

P.S. per dimostrarvi che non è che io parli poi così tanto a vanvera 😉  →→→

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Blog su WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: